Borse di studio

BANDO PER L’ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO ANNO 2021

Art. 1 (Soggetti promotori)

Il Fondo di Solidarietà, in collaborazione con A.Se.F. – Azienda Servizi Funebri del Comune di Genova, indice, quest’anno, un concorso per l’assegnazione di Borse di studio in favore dei figli dei soci, degli orfani degli stessi nonché degli associati – studenti in attività lavorativa.

A.Se.F., attraverso il “Fondo A.Se.F. per Genova”, ogni anno, valuta le attività, gli interventi o i progetti di particolare rilevanza sociale, ricreativa o culturale, attivati da istituzioni, enti, organismi, associazioni o soggetti privati presenti sul territorio metropolitano, che perseguano finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale.

 

Art. 2 (Commissione giudicatrice)

Per ogni decisione in riferimento al presente bando è costituita una commissione di sette membri tra i soggetti promotori, tre scelti dal Comitato Direttivo del Fondo, tre scelti da A.Se.F. oltre al presidente nella persona del Presidente del Fondo di Solidarietà.

La Commissione, oltre ad esprimere parere sull’entità delle borse di studio messe a concorso, ha il compito di valutare la documentazione prodotta dai richiedenti e di formulare la graduatoria di assegnazione secondo quanto disposto dal successivo art.5.

 

Art. 3 (Premi a concorso)

In relazione alle disponibilità del Fondo e al contributo di A.Se.F., su parere della Commissione di cui all’art. precedente, sono decise, per l’anno in corso, le seguenti BORSE DI STUDIO:

  • 3 Borse di studio, dell’importo di €. 200 cadauna, riservate a studenti della scuola media inferiore;
  • 10 Borse di studio dell’importo di €. 250 cadauna, riservate a studenti della scuola media superiore;
  • 6 Borse di studio, dell’importo di €. 500 cadauna, riservate a studenti universitari.

 

Art. 4 (Requisiti per l’ammissione)

Per l’ammissione della domanda occorre aver conseguito a fine anno scolastico, o accademico, 2020/2021, una votazione media pari ad almeno 8/10 o votazioni equivalenti in base al punteggio massimo di riferimento, più precisamente:

  1. la promozione alla classe superiore, senza aver ripetuto l’anno, o la licenza media, o il diploma superiore di istruzione secondaria e siano regolarmente iscritti alla classe superiore (salvo in caso di diploma) previa dichiarazione della scuola stessa;
  2. sostenuto, con esito favorevole, almeno ¾ degli esami previsti dal piano di studi dell’anno accademico di riferimento necessario per il conseguimento dell’attestato di laurea o di attestato universitario equipollente;
  3. abbiano conseguito il diploma di laurea.

Occorre, altresì, che almeno un componente del nucleo familiare, eventuali rappresentanti, o l’interessato stesso, risulti iscritto al Fondo di Solidarietà all’atto della presentazione della domanda.

 

Art. 5 (Graduatoria)

Le graduatorie di merito, sulla base della documentazione prodotta, sono formulate dalla Commissione di cui all’art. 2.

L’assegnazione viene stabilita per le tre categorie sopra indicate, in base ai risultati ottenuti, per gli alunni delle scuole medie, inferiori e superiori, alla conclusione dell’anno scolastico 2020/2021 e, per gli universitari, nel medesimo anno accademico.

Non sono suscettibili di valutazione i titoli di specializzazione conseguiti post laurea e non devono essere conteggiati nella media della votazione i voti ottenuti in “Condotta”, “Educazione Fisica” e “Religione”.

In caso si verificassero posizioni a pari merito, l’ultima Borsa di studio – nell’ambito del numero stabilito, viene assegnata – in base alla documentazione presentata – allo studente il cui nucleo familiare di appartenenza presenti un reddito comparativamente più basso.

In caso di ulteriore parità la Commissione tiene conto dell’anzianità di iscrizione al Fondo, e, infine, in caso di persistente parità, al candidato più giovane.

È data facoltà alla Commissione, qualora non venga provveduto, in tempo utile, al completamento dell’istanza con i dati e/o i documenti mancanti, di respingere la richiesta di essere ammesso all’assegnazione della borsa di studio attinente l’anno scolastico o accademico 2020/2021.

Eventuali ricorsi avverso le decisioni della Commissione, per errate valutazioni, devono essere presentate entro un mese dalla comunicazione dell’esito dell’istanza alla Presidenza del Fondo di Solidarietà il cui giudizio è definitivo

 

Art. 6 (Presentazione della domanda)

I soci interessati devono presentare domanda su uno dei moduli sotto indicati:

  • allegato A1 per le medie inferiori;
  • allegato A2 per le scuole medie superiori;
  • allegato B per gli universitari;

su ciascun allegato viene indicata la documentazione che deve essere presentata unitamente alla domanda.

La domanda stessa deve essere firmata dal socio richiedente e dal congiunto interessato, unitamente all’allegato C informativa per il trattamento dei dati personali.

L’assenza della firma sulla domanda o la mancanza di tutta o parte della documentazione richiesta comporta l’esclusione da ogni successiva valutazione.    

 

Art. 7 (Comunicazioni)

I moduli relativi alla domanda, unitamente agli allegati, potranno essere scaricati dal sito www.fondosolidarieta.it

La consegna della domanda, completa degli allegati, dovrà avvenire dal 02/09/2021 al 15/10/2021, presso la sede del Fondo di Solidarietà Vico Salvaghi 32r, negli orari di Segreteria.  Martedì e Giovedì dalle 15-17 

Tutti i concorrenti riceveranno comunicazione scritta dell’esito conseguito e i vincitori saranno invitati a presentarsi per la consegna della Borsa di Studio assegnata.

Per eventuali ulteriori informative contattare la Segreteria del Fondo Martedì e Giovedì dalle 15-17  Cell. 3534079024.

La mancata presenza alla data di assegnazione delle Borse di studio equivale alla rinuncia delle stesse.

I beneficiari delle Borse di Studio sono tenuti a ritirare e incassare il relativo importo entro e non oltre il 31.12.2021 per evitare al Fondo la formazione di residui.

I dati e gli indirizzi indicati nelle domande di ammissione e nei loro allegati saranno gestiti unicamente per lo scopo cui sono diretti nel rispetto della normativa vigente e non saranno oggetto di comunicazioni a terzi.

Genova,

FONDO DI SOLIDARIETA’                                       A.Se.F. – Azienda Servizi Funebri del Comune di Genova